2018 Cruisin’ Rodeo

Le Cuda 71 Convertibile ed Hemicuda 70 sono di American Auto Parts di Milano; la 71 Convertibile è stata premiata all’Evento, lo scorso anno era stata premiata la Hemicuda 70, 4-speed e completamente originale… una perla da collezione!

Timeless Mopar

E’ passato ormai un anno, ma vedere pubblicata la propria Americana sulle pagine di American Drive è, per noi appassionati, tale motivo di gioia ed orgoglio che non poteva mancare un articolo anche su questo blog. Grazie ad Antonello Jelitro di American Auto Parts di Milano ed a Gian Paolo Varetto, direttore della Rivista.

Gennaio 2016 – Dicembre 2017 American Drive

1969 Charger – Sport steering wheel upgrade!

1969 Dodge Charger interior

Upgrade della Charger ’69 con lo splendido volante “Sport/Premium steering wheel woodgrained” opzione S81.

Tale volante è stato sostituito a quello rappresentato nella foto più in alto, “Full horn ring” opzione S78.

It takes a Mopar to catch a Mopar

Domenica 9 luglio 2017 – Idroscalo di Milano. La Hemicuda 1970 di American Auto Parts di Milano ha vinto il primo premio fra le vetture anni 70 al Cruising Rodeo! Grandissima soddisfazione e divertimento (visto che ho guidato per circa 50 km la Charger R/T 68 sempre di American Auto Parts di Milano).

Hemicuda 70 e Charger 68
Hemicuda 70 e Charger 68

Charger R/T 68
Charger R/T 68

1969 Dodge Charger – inner door panel

Trim C6T, color tan. Si noti sul basso della portiera il metallo color T3 come da build sheet, in tono con il color T5 della scocca. Da notare anche il “left mirror remote control” – option G33 – che permette la regolazione dello specchietto retrovisore lato guida, e il vetro visibilmente “azzurrato” – option G11 tinted glass all windows.

1969 Charger door panel
1969 Charger door panel

1969 Dodge Charger – lavoro di carrozzeria

Carrozzeria Ripamonti di Milano ha eseguito un ottimo lavoro, preparando il fondo della carrozzeria ed applicando la corretta vernice T5 Copper Poly riportando la Charger all’originale splendore. American Auto Parts di Milano ha supervisionato e coordinato tutto il lavoro per raggiungere il massimo livello di precisione anche nei dettagli.